Breve storia del cake design

Il cake design, l’arte di decorare le torte, è sempre più di moda: negozi e corsi spuntano come funghi! Tuttavia questa moda divide la persone in due grandi categorie: quelli che adorano questi dolci belli da vedere e quelli che li trovano nauseanti e immangiabili. Oggi faremo un breve viaggio alla scoperta delle origini di questa disciplina, che nacque in Europa qualche secolo fa.

Il 1840 viene considerato all’unanimità l’anno di nascita del cake design. Sebbene i Francesi avessero da tempo l’abitudine di decorare i propri dessert in modo artistico, è nel 1840, anno di invenzione dei forni a temperatura controllata e dell’arrivo in Europa di ingredienti come il bicarbonato di sodio, il lievito, che quest’arte si afferma definitivamente. In oltre, proprio nel 1840, la Regina Vittoria si sposa con il principe Alberto di Sassonia e la torta servita al banchetto nuziale viene considerata in assoluto la prima torta decorata.

Il primo libro sul cake design viene pubblicato già nel 1934 da Joseph Lamberth, un vero e proprio manuale pieno di suggerimenti e lezioni sul metodo di decorazione torte utilizzato dall’autore, il metodo Lamberth appunto. Si tratta di un intricato intreccio di tubi, con il quale è possibile creare archi ornamentali, fiori, piante e figure da usare per abbellire una torta ricoperta di pasta di zucchero o marzapane. Spesso queste decorazioni vengono arricchite da perline, fiori freschi, nastrini o pizzi. E’ un metodo usato ancora oggi per decorare le torte nuziali, specie se si vuole dare uno stile elegante e tradizionale al dolce.

Un altro nome importante nella storia del cake design è quello di Deweney McKinley Wilton che nel 1929 aprì la prima scuola di pasticceria e decorazione di torte, dando lezioni, in una stanza della sua casa di Chicago, a cuochi e organizzatori di banchetti per 25$ a lezione (una cifra esorbitante per l’epoca). Ebbe così tanto successo nell’insegnare la sua tecnica di lavorazione dello zucchero, appresa mentre lavorava in una fabbrica di caramelle, che le scuole Wilton sono una catena attiva ancora oggi negli States.

In Italia il cake design è diventato famoso anche grazie al “Boss delle torte” Buddy Valastro. Piccoli negozi dalle pareti color pastello spuntano ovunque, insieme ai corsi per apprendere quest’arte. Splendide torte decorate (che oltre che belle sembrano anche buone), deliziosi cup-cake o piccoli cake-pops (la novità del momento: bocconcini di torta decorati che ricordano un lecca lecca) sono, ormai, all’ordine del giorno.

L’offerta dei corsi di cake design è davvero ampia: dai quelli specifici per decorare i biscotti o i cup-cakes, ai corsi dedicati ai più piccoli. Adesso che si avvicinano le feste, non mancheranno i corsi tematici dedicati al Natale!

E voi da che parte state? Siete di quelli che adorano questi dolcetti ricercati oppure pensate che la torta della nonna sia imbattibile?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *