Fiori di Bach: rimedio naturale o effetto placebo?

Oggi ho deciso di dedicare un po’ di spazio alle discipline olistiche e medicina naturale, materia che mi affascina molto, ma sulla quale, ahimè, sono ancora profondamente ignorante!

I Fiori di Bach: come funzionano.

Tra le varie discipline ho deciso di documentarmi un po’ sulla floricultura, in particolare sui Fiori di Bach, una delle metodologie più diffuse.
Questa terapia è stata ideata dal medico britannico Edwad Bach e consiste nel trattare i sintomi fisici curando le cause emotive legate alla malattia. Non so a voi, ma a me capita spesso, in particolari situazioni emotive, di manifestare determinati sintomi fisici. Ecco, secondo Bach corpo e mente sono strettamente legati e non si può curare uno se prima non si cura l’altra. Ogni sintomo fisico è legato a un’emozione negativa: l’energia dei fiori è in grado di trasformare questa emozione nel suo tratto positivo, con una conseguente scomparsa del sintomo fisico. Bach identificò trentotto fiori, corrispondenti a 38 emozioni, la cui energia è in grado di entrare in sintonia con quella umana e di attuare il processo di trasformazione emotiva.

Cose da sapere.

A livello medico e scientifico, la cura di Bach ha lo stesso effetto di una cura placebo: tutti i test che sono stati condotti non hanno mai dato evidenza che la terapia funzioni e si è giunti alla conclusione che non siano le proprietà dei fiori a curare davvero, ma la convinzione del paziente che funzionino. Che sia realmente il fiore, o il potere dell’auto convinzione, ecco alcune cose da sapere sui fiori di Bach (fonte http://rimedifloreali.it/):

  • Affinché i fiori non perdano la loro efficacia, il boccettino del mix può contenere al massimo 7 Fiori.
  • Bisogna assumere 4 gocce, 4 volte al giorno. Meno sarebbe inutile e di più non servono, il risultato sarebbe solo consumare più in fretta il boccettino.
  • I Fiori di Bach non provocano nessuna interazione con i medicinali, sia che si tratti di medicine allopatiche sia che si tratti di rimedi omeopatici. Non hanno effetto biochimico, non e’ necessario smettere di prendere i Fiori se ci si ammala e si deve iniziare una cura, si puo’ continuare a prendere la pillola anticoncezionale o le pastiglie per la pressione o qualsiasi medicina il medico ci ha prescritto.
  • I Fiori di Bach non causano allergia perché nella preparazione della Tintura Madre dei Fiori avviene senza l’uso di parti della pianta o del fiore che possa causare stati allergici.

Personalmente non mi affiderei ai soli Fiori di Bach per la cura di patologie gravi, ma per i piccoli disturbi di ogni giorno, specie quelli di natura psicosomatica, penso possano essere un valido aiuto.
E voi cosa ne pensate? Siete dei forti sostenitori della medicina tradizionale che considera questa terapia un palliativo, oppure siete di vedute più ampie e disposti a sperimentare qualcosa di nuovo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *