Topcorsi.it trova il corso adatto a te

Master in tecniche di rilassamento e psicoterapiche integrate (17a ed. 2018) Milano Topcorsi Milano

Master in tecniche di rilassamento e psicoterapiche integrate (17a ed. 2018)
Cerca corsi simili a questo
Tipologia
Master
Modalità
In aula/di presenza
Non hai trovato
il corso
che cercavi?
Ricevi nuovi
corsi via email
Trova
corsi
Luogo di svolgimento

Milano

1.490 € + IVA
Richiedi informazioni
Richiedi informazioni
Vedi telefono
Vedi telefono
Tipologia Master
Luogo di svolgimento Milano
Durata 11 Giorni
Modalità In aula/di presenza
Note sulle iscrizioni LINK PER RICHIESTA COLLOQUIO GRATUITO DI ORIENTAMENTO: http://www.pantarei2000.it/#!/richiestacolloquioorientamento
Requisiti Laurea in psicologia o medicina
Fascia oraria Tutto il giorno, Fine settimana
Rivolto a Questo Master è riservato a laureati in psicologia (laurea di primo e/o secondo livello), psicologi e psicoterapeuti, laureati in medicina con formazione psicologica (specializzati o specializzandi in psicologia clinica, psichiatria, neurologia).
Prepara per Partecipare al nostro master significa:
1) Acquisire tecniche applicate con ottimi risultati in vari ambiti della psicologia (in particolare settore clinico, benessere, sport, lavoro) e utilizzate in tutti i principali orientamenti psicologici (per esempio: approccio cognitivo–comportamentale, sistemico-relazionale, psicoanalisi, umanistico).
2) Proiettarsi verso il futuro professionale: la psicologia è integrazione tra gli approcci psicologici e le neuroscienze.
Note sul pagamento (Le quote includono le 4 ore di supervisione individuale)  Euro 1.490: anticipo di € 250 + 8 rate mensili da € 155  Euro 1340 (SCONTO DI EURO 150) - anticipo di € 250 + saldo di € 1.090 entro la seconda lezione del master. € 100 – Quota aggiuntiva per c
Alunni per classe 15
Numero posti 15
Docenti Nunzio Nasti, Maria Cristina Foglia Manzillo, Cathia Aldeghi; Nanni Deambrogio; Silvia Giacosa
In promozione Si
Sbocchi professionali Partecipare al nostro master significa: • Acquisire tecniche applicate con ottimi risultati in vari ambiti della psicologia (in particolare settore clinico, benessere, sport, lavoro) e utilizzate in tutti i principali orientamenti psicologici (per esempio: approccio cognitivo–comportamentale, sistemico-relazionale, psicoanalisi, umanistico). • Proiettarsi verso il futuro professionale: la psicologia è integrazione tra gli approcci psicologici e le neuroscienze.
Certificato/attestato Si potrà ottenere il diploma di specializzazione (specialista in tecniche di rilassamento e psicoterapiche integrate) con attribuzione di un giudizio complessivo superando i relativi esami. • I partecipanti che non frequenteranno almeno l'80% delle ore c
Programma
Le parole chiavi sono: base psicofisiologica del rilassamento, capacità di praticare le tecniche su di sé, gestione del paziente e del gruppo, flessibilità nell'applicazione delle tecniche e controindicazioni delle tecniche di rilassamento, progettazione di corsi di rilassamento. Confronto e pratica tra tecniche di modificazione psicologica (rilassamento, biofeedback, ipnosi, meditazione).

A) TECNICHE DI RILASSAMENTO DI BASE:
• Tecnica RMP (Rilassamento Muscolare Progressivo) secondo E. Jacobson.
• Training Autogeno di J. H. Schultz: esercizi del ciclo inferiore (pesantezza, calore, respiro, cuore, plesso solare, fronte fresca, viso, occhi e spalla-nuca, esercizi ridotti).
• Biofeedback. Principali parametri adoperati: elettromiografia, battito cardiaco, temperatura periferica, conduttanza cutanea.

B) LE BASI PSICOFISIOLOGICHE DEL RILASSAMENTO:
• Le basi del rilassamento: muscoli scheletrici e loro funzionamento. Tensione e distensione muscolare.
• Il rilassamento viscerale: i muscoli lisci implicati nel rilassamento.
• I vasi sanguigni: come funzionano e perché sono coinvolti nel rilassamento.
• La respirazione: i polmoni, la gabbia toracica ed i muscoli associati.
• Il cuore e l’apparato cardiocircolatorio.
• L’apparato gastrointestinale.
• Il Sistema Nervoso Centrale, Periferico ed Autonomo (Simpatico e Parasimpatico)
• Elementi anatomo-fisiologici per la comprensione degli esercizi degli occhi, del volto, delle spalle-nuca.
• Introduzione alla psiconeuroendocrinoimmunologia (modello PNEI).

C) ASSESSMENT CENTRATO SULLE TECNICHE DI RILASSAMENTO:
• Introduzione al modello multidimensionale cognitivo–comportamentale.
• Biofeedback: base-line (rilevazione psicofisiologica) e verifica dei risultati della pratica del rilassamento sui singoli partecipanti durante il master.

D) CONDUZIONE DEL GRUPPO DI RILASSAMENTO E RELATIVE DINAMICHE PSICOLOGICHE:
• Ogni lezione, ad eccezione della prima, prevede due momenti in cui il gruppo si dedica alla pratica del rilassamento. Uno di questi due momenti sarà gestito dai docenti mentre l’altro sarà gestito, già a partire dalla seconda lezione, dagli allievi che si susseguiranno uno per volta nel corso delle lezioni.

E) INTRODUZIONE ALLE TECNICHE IMMAGINATIVE E DI RISTRUTTURAZIONE COGNITIVA:
• Gli esercizi di proponimento del Training Autogeno.

F) INTRODUZIONE AL MARKETING APPLICATO ALLA PSICOLOGIA: COME PROGETTARE DEI CORSI DI RILASSAMENTO E COME PUBBLICIZZARLI:
• Introduzione al marketing applicato alla psicologia.
• Come strutturare un corso di rilassamento in modo efficace: strutturazione degli obiettivi, contenuti, costi, individuazione dei migliori ambiti di applicazione delle tecniche di rilassamento.
• Esempi di progetti di successo di corsi di rilassamento.

G) L’APPLICAZIONE DEL RILASSAMENTO NELL’AMBITO CLINICO:

• Casi clinici relativi ai principali disturbi del manuale diagnostico DSM V (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders) dell’Associazione Psichiatrica Americana).
• Indicazioni e controindicazioni del rilassamento.

H) CONFRONTO ESPERIENZIALE TRA TECNICHE DI RILASSAMENTO E MEDITAZIONE:
“Un percorso interiore di consapevolezza e meditazione”
 L'intenzione nasce dal desiderio di conoscere la natura dell'essere.
 Da dove iniziare? Cosa è conoscere e come conosciamo?
I.La mente è artefice del nostro mondo interiore ed esteriore? Se lo è come lo fa e attraverso quali modalità? Le esperienze attraverso le coscienze sensoriali e la coscienza mentale.
II.Cosa possiamo utilizzare per verificare?
III.Primo raccoglimento meditativo per osservare la mente e il suo funzionamento.
 La pratica interiore si propone come strumento di investigazione, conoscenza e trasformazione.
I.Come possiamo comporre un percorso di investigazione che possa cercare di rispondere alle nostre domande?
II.La meditazione può essere uno degli strumenti. Cos'è la meditazione? Quali sono i principali percorsi meditativi.
III.La meditazione di concentrazione che aiuta a stabilizzare la mente. Cos'è e come praticarla. A cosa è utile?
IV.Esperienza di meditazione di concentrazione.
 Cos'è la consapevolezza. I vari livelli della consapevolezza.
I.La meditazione di consapevolezza aiuta a investigare la natura dell'essere. Cos'è e come si pratica. A cosa è utile?
II.Esperienza di meditazione di consapevolezza.
 Le qualità dell'essere al servizio di se stessi e dell'umanità.
I. La meditazione sulle qualità interiori. Cosa è e come praticarla.
II.Lo scopo della meditazione sulle qualità interiori.

I) CONFRONTO ESPERIENZIALE TRA TECNICHE DI RILASSAMENTO E IPNOSI:
• Introduzione all’ipnosi: cosa è ipnosi? Cosa non è ipnosi? Giudizi e pregiudizi sull’ipnosi. In che cosa differisce dalle tecniche di rilassamento?
• Definizione di trance e di suggestione.
• La fenomenologia dell’ipnosi.
• Cenni sulla storia dell’ipnosi.
• Principali applicazioni dell’ipnosi.
• Esempi di tecniche di induzione di trance direttiva e non direttiva.
• Esperienze pratiche di ipnosi.
• Introduzione alla nuova ipnosi Eriksoniana.
• La trance come fenomeno naturale (common everyday trance) e non direttiva. Il concetto di rapport e il ruolo del terapeuta. Setting terapeutico: un approccio flessibile e creativo. Un nuovo concetto di resistenza. Letture e studio di racconti di Milton H. Erickson. La tecnica paradossale.











Dove e quando
Master in tecniche di rilassamento e psicoterapiche integrate (17a ed. 2018)
home-icon Milano (MI) - Via Vitruvio, 41
calendar-icon
Dal: 27/01/2018 Al: 23/06/2018 Chiusura iscrizioni: 22/01/2018

Iscrizioni chiuse
Iscrizioni aperte
Questo corso viene proposto da:
Non hai trovato il corso che cercavi?