Topcorsi.it trova il corso adatto a te

Corso: La disciplina dell’IVA e la fatturazione elettronica negli Enti pubblici Roma

La disciplina dell’IVA e la fatturazione elettronica negli Enti pubblici
Cerca corsi simili a questo
Tipologia
Corso di formazione professionale
Modalità
In aula/di presenza
Non hai trovato
il corso
che cercavi?
Ricevi nuovi
corsi via email
Trova
corsi
Luogo di svolgimento

Roma

490 € + IVA
Richiedi informazioni
Richiedi informazioni
Vedi telefono
Vedi telefono
Codice A371
Tipologia Corso di formazione professionale
Luogo di svolgimento Roma
Durata 3 Giorni
Modalità In aula/di presenza
Fascia oraria Mattino
Note sul pagamento (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici) I partecipanti a titolo personale possono effettuare il pagamento versando metà della quota all'inizio del corso e metà dopo 60gg.
Docenti Dott. Rolando VIVALDI
Programma
- ANCHE DOPO LE NOVITÀ ARRECATE DAL REG. UE 2011/282

- L' IVA, UN'IMPOSTA SEMPRE PIÙ EUROPEA E SEMPRE PIÙ PRESENTE NELLA VITA AMMINISTRATIVA DI OGNI ENTE PUBBLICO ANCHE QUANDO AGISCE IN VESTE DI PUBBLICA AUTORITÀ

- LE NOVITÀ DELLA LEGGE DI STABILIZZAZIONE PER IL 2013: ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA 2010/45/UE SULLA FATTURAZIONE ELETTRONICA; IL NUOVO REGOLAMENTO CON D.M. ECONOMIA N. 55/2013


DURATA
2 giorni

DATE
10-11 ottobre 2013

ORARIO
9,00 - 14,30


QUOTA DI PARTECIPAZIONE: euro 490,00 + IVA 21% (la quota è esente da IVA se corrisposta da Enti pubblici)
I partecipanti a titolo personale possono effettuare il pagamento versando metà della quota all'inizio del corso e metà dopo 60gg.

RELATORE
Dott. Rolando VIVALDI
Responsabile Unità fiscale “Gestione redditi lavoro autonomo e adempimenti assistenziali e previdenziali” Università di Pisa.

OBIETTIVI

Il seminario si propone come efficace guida operativa per i funzionari preposti agli adempimenti contabili di questa materia.


PROGRAMMA

I lineamenti generali del tributo: definizione dei soggetti passivi. Le attività commerciali degli enti pubblici. Il concetto di pubblica “autorità” nella legislazione IVA europea (art. 13 Dir. 226/112/CE). L’Ente pubblico come “ente non commerciale”. La dichiarazione di inizio attività e le opzioni in essa esercitabili. Momento di effettuazione delle operazioni commerciali. Le operazioni imponibili, non imponibili, esenti, escluse, non territoriali.

Il regime dell’IVA ad esigibilità differita per gli enti pubblici: differenze con il regime dell’IVA per cassa. Fatturazione delle operazioni.

La nuova fattura elettronica dopo le novità della l. 228/2012 e la direttiva 45 CE; il regolamento con d.m. Economia 3/4/13, n. 55. La dematerializzazione dei cicli commerciali. Rivalsa e detrazione dell' imposta.

I registri obbligatori, delle fatture emesse e degli acquisti. Il registro dei corrispettivi per eventuali attività al minuto. I regimi IVA speciali. L'IVA negli scambi commerciali con l'estero.

La soggettività passiva degli enti pubblici per le transazione di cessione, acquisto servizi con l’estero. Iva intracomunitaria nello scambio di beni. Le particolarità per gli enti pubblici. Importazioni e regime doganale. L'esportatore abituale e del plafond. Triangolazioni comunitarie ed extraUe. Le cessioni e le acquisizioni di servizi negli scambi con l'estero: il regime della territorialità dell' imposta dopo il regolamento CE 282/2011 ed i principali documenti di prassi dell' Agenzia delle Entrate (Circ. 36/2010, Circ. 43/2010, Circ. 37/2001, Circ. 16/2013. Il commercio elettronico diretto e indiretto: regolazione ai fini IVA. I modelli INTRASTAT: casistiche di compilazione.
Gli adempimenti documentali: liquidazione dell'imposta, i registri specifici degli enti non commerciali per le transazioni intraUe ed ExtraUe, per le attività versamento, comunicazione dati IVA, spesometro, dichiarazione annuale dell' imposta.

Dove e quando
La disciplina dell’IVA e la fatturazione elettronica negli Enti pubblici
home-icon Roma (RM) - via Palestro24
calendar-icon
Per le date contattare il centro

Iscrizioni chiuse
Iscrizioni aperte
Non hai trovato il corso che cercavi?